Botte Napoleonica


Vai ai contenuti

Ringraziamenti del libro

Pubblicazione libro

Ringrazio il personale dei Consorzi di Bonifica per la preziosa collaborazione alla stesura del presente libro e per le informazioni di alta competenza che mi ha dato senza le quali non avrei potuto portare a termine questo volume. Ricordo in particolare:
la dott.ssa Carla Zampighi, la quale ha creduto ed appoggiato il mio progetto; la dott.ssa Dora Anna Barelli la quale ha condiviso e suggerito testi e correzione di bozze.
Un particolare ringraziamento va ai tecnici del Consorzio di Bonifica Pianura di Ferrara: all’ing. Alessandro Bondesan, Capo Settore Sistema Informativo Geografico col quale ho avuto frequenti colloqui; all’amico di lunga data geom. Marco Ardizzoni, Direttore Area Servizi Generali; all’ing. Simona Pusinanti, impiegato Direttivo Settore Progettazione Lavori; all’ing. Gianluca Forlani, Capo Settore Polo Tecnologico; all’ing. Gianni Tebaldi, e all’ing.. Marco Volpin.
Un ringraziamento di vero cuore, esprimo all’ing. Piero Mattarelli, fonte di notizie preziose, Direttore del Servizio Tecnico del C. E. R. Canale Emiliano Romagnolo.
E’ doveroso citare, tra i Consorzi, anche i Dirigenti del Consorzio di Bonifica Terre di Gonzaga in Destra Po, soprattutto la Presidente sig.ra Ada Giorgi, il Direttore ing. Raffaele Monica, il Capo Settore Tecnico ing. Alessandro Mantovani e il geom. Michele Maccari.
Ringrazio con la più sincera amicizia l’amico dott. Giampaolo Trentin, del Consorzio Pianura di Ferrara e cito con riconoscenza Giovanni Di Francesca per l’instancabile pazienza che mi ha dimostrato nel pilotarmi fra i trabocchetti dell’uso del computer.
Vorrei infine ringraziare le mie figlie Giovanna ed Elisa e mia moglie Paola per la vicinanza e l’incoraggiamento che mi hanno dimostrato durante questo mio lungo lavoro che mi è costato fatica ma anche grande entusiasmo. Delego a loro e alla mia nipotina Benedetta Azzolini l’incarico di autorizzare chi in futuro fosse interessato all’uso del materiale fotografico da me prodotto.


Torna ai contenuti | Torna al menu